Honeysuckle, il fiore di Bach per chi vive nel passato

Immagine: epicnom

Immagine: epicnom


È il rimedio adatto per chi tende a vivere nel passato, immerso nei suoi ricordi, dimentico del presente e di quello che lo circonda. Spesso si tratta di persone convinte che la loro felicità appartenga al passato o di persone incapaci di lasciarsi alle spalle i ricordi tristi.


  • La mia felicità appartiene al passato.
  • Oh, ricordo quando…
  • Ripenso spesso con nostalgia a…

A cosa serve

Le parole chiave di chi ha bisogno del fiore Honeysuckle sono “passato” e “nostalgia”. Si tratta di persone incapaci di lasciar andare i ricordi felici o tristi e che per questo tendono a vivere nel passato dimentiche del presente e di tutto ciò che li circonda. Possono essere afflitte da rimpianti, aver perso una persona cara a cui si sentono ancora molto legati e tutta la loro attenzione è quindi rivolta a “ciò che è stato”.

Effetti benefici

Il fiore Honeysuckle aiuta a riportare l’attenzione al presente, al “qui e ora” senza lasciarsi più sopraffare dal passato e dai ricordi che porta con sé. Si scoprono momenti felici anche nel presente e si fa tesoro degli insegnamenti appresi.

Honeysuckle nelle parole di Edward Bach

Per coloro che vivono nel passato che fu forse felice, o nel ricordo di un amico perduto o di ambizioni non realizzate. Essi non si aspettano di ritrovare una felicità simile a quella che hanno conosciuto.

Per approfondire consiglio:

 

Nessun commento