Scritto da Storie e aforismi

Chiodi nel muro, una storia

Immagine: OliBac

C’era una volta un ragazzo con un bruttissimo carattere. Suo padre gli aveva dato un sacchetto di chiodi dicendogli di piantarne uno nel muro in giardino ogni volta che avesse perso la pazienza o avesse litigato con qualcuno. Il primo giorno il ragazzo ne piantò 37.

Le settimane successive, imparò a controllarsi, e il numero di chiodi piantati diminuì giorno dopo giorno: aveva infatti scoperto quanto fosse più facile controllarsi che piantare chiodi.
Infine, arrivò un giorno in cui il ragazzo non piantò nessun chiodo sul muro. Allora andò dal padre e gli disse che quel giorno non aveva piantato nessun chiodo.
Il padre gli disse di togliere un chiodo dal muro per ogni giorno in cui non avesse perso la pazienza.

I giorni passarono e infine il giovane poté dire a suo padre che aveva tolto tutti i chiodi dal muro. Il padre condusse il figlio davanti al muro e disse: “Figlio mio, ti sei comportato bene, ma guarda tutti i buchi che ci sono sul muro. Non sarà mai come prima.

Quando litighi con qualcuno e gli dici qualcosa di cattivo, gli lasci una ferita come questa. Puoi pugnalare un uomo con un coltello e poi estrarglielo dal corpo, ma gli resterà sempre una ferita. Poco importa quante volte ti scuserai, la ferita resterà. Una ferita verbale fa male tanto quanto una fisica.”

Pace. Non significa trovarsi in un luogo senza rumore, preoccupazioni o duro lavoro. Significa trovarsi nel bel mezzo di quelle cose e nonostante ciò essere quieti nel cuore.

Se i tuoi pensieri sono buoni brilleranno sul tuo viso come raggi di sole e tu sarai sempre splendida. – Roald Dahl

Foto in apertura di OliBac

Tag:, Last modified: 14 Novembre 2020