Scritto da L'Imbrattacarte Tecniche di Scrittura

Si può imparare a scrivere?

, anche se non vanti l’iscrizione al club dei talentuosi letterari.

Innanzitutto controlla di avere con te:

  • voglia di imparare
  • una solida autostima (ma anche mezza è un buon inizio)
  • moooooooooolta umiltà

Ci sono? Bene e ora controlla di NON avere:

  • pigrizia
  • timore delle critiche
  • genialità incompresa

Se trovassi anche una sola di queste cose faresti bene a prenderla e gettarla via perché per imparare a scrivere non ne hai alcun bisogno.

Immagine di ~BostonBill~

Imparare a scrivere bene. Aggiungiamoci un avverbio e il mondo sembra un posto migliore, non ti pare?
BENE: cosa implica questa parolina? Che c’è un fiume, la scrittura, che scorre tra due sponde, l’una chiamata Bene e l’altra Male? Che sulla prima batte il sole e sulla seconda no?
Naaaaa, chi ti ha messo in testa certe idee?

Riproviamo.

C’è un fiume, la scrittura, che scorre tra due sponde, l’una chiamata Bene e l’altra pure. Se vuoi imparare a scrivere, a padroneggiare le parole, le immagini, i suoni non devi aver paura di bagnarti (non ti manca la voglia di imparare a nuotare, vero?) e devi saper tornare a riva. In caso contrario, tanti saluti!

La scrittura può essere un fiume pacifico quanto tormentato e finirci in mezzo senza saper scrivere bene significa annegare (sotto un’ondata di brutti voti a scuola, risatine, critiche e inviti a sognare di meno e lavorare di più).
Ecco perchè è meglio viaggiare leggeri, portandosi dietro lo stretto indispensabile.

Se sei capitato qui è perché un po’ quel fiume chiamato scrittura ti piace e probabilmente vorresti conoscerlo meglio prima di tuffartici dentro.
Che ne dici di partire da tre falsi miti e di bandirli per sempre dalle tue convinzioni?

PRIMO mito: non esistono regole per scrivere (hummmm).
SECONDO mito: tutti sanno scrivere (doppio hummmm).
TERZO mito: scrivere e leggere sono solo un passatempo (variante: una perdita di tempo).

Se vuoi imparare a scrivere (bene) devi preparati ad affrontare mostri (le famigerate regole per scrivere: eh sì esistono per davvero), stregoni (gli amati/odiati esercizi per mettere alla prova le tue capacità e migliorarle) e non devi avere paura di metterti in gioco perché critiche e idee contrapposte alle tue saranno all’ordine del giorno.

Immagine di Sergiu Bacioiu

Detto questo, il viaggio può avere inizio e noi, la cricca dell’imbrattacarte, rimaniamo a tua disposizione come farebbe qualunque buon ufficio turistico. 😉




Tag: Last modified: 3 Novembre 2019