Emozioni allo specchio di Dana Claudat

Immagine: liebeslakritze

Immagine: liebeslakritze

Recentemente mi sono imbattuta in una donna che ammiro, una donna concentrata sulle migliaia di persone che aiuta ogni giorno nel suo lavoro. Mi ha raccontato che, in mezzo ai periodi più belli, qualche volta è costretta ad ascoltare della rabbia, della paura e dei turbamenti delle persone.

Le ho chiesto come faceva a farlo senza impazzire e lei mi ha risposto che ci riusciva perché aveva smesso di ascoltare quelli che le persone chiamavano “i loro problemi” e aveva trasformato ogni lamentela in una ragione per guardarsi dentro. Dove lei era arrabbiata, impaurita o amareggiata?

“Niente si mostra a meno che non sia un riflesso di noi stessi… è tutto nostro karma e dipende da noi cambiarlo.”

Più lei cambia se stessa, più il rumore si trasforma in quiete e ogni cosa torna al suo posto.

Insomma, se capovolgi i problemi degli altri li trasformi in un fantastico modo di vedere ciò che è sepolto, in meravigliosi metodi per liberarsi dai demoni, in nuove vie per passare al livello successivo. Non è facile… ma è geniale per quanto funziona bene.

 

Nessun commento