Scritto da Mente Creativa

Anno nuovo, blog nuovo

Immagine: Vin on the move

Anno nuovo, vita nuova: quante volte lo avete sentito dire o ve lo siete promessi? Nuove opportunità, un nuovo atteggiamento, un nuovo lavoro, nuovi amici, nuove passioni… cambiamenti che vorremmo attuare, ma di cui temiamo le conseguenze. Perché, per dirla con un proverbio, si sa quello che si lascia, ma non quel che si trova.

Iniziare qualcosa di nuovo, mettersi in gioco, dar vita a un progetto o cominciare una relazione possono scatenare due opposte emozioni: da un lato l’entusiasmo, dall’altro la paura. Chi la spunterà?

Impegnarsi in qualcosa richiede tempo, voglia e anche coraggio perché ci si incammina per sentieri ignoti. Siamo accolti da panorami insoliti e dobbiamo saperci orientare, spesso ci viene chiesto di tracciare il nostro cammino e di avere fiducia che l’intuito ci porterà a destinazione.

In un mondo che mette a dura prova qualunque tipo di certezza “esterna”, abbiamo la possibilità di tornare alle radici di noi stessi e imparare ad affidarci alla nostra intuizione e alle potenzialità che da sempre sono insite in noi.

Queste sono le premesse da cui è nato Pensiero Distillato un annetto fa, un progetto per il quale ho impersonato il ruolo del timoniere più o meno esperto.
Il suo obiettivo è da sempre quello di esplorare e fare esperienza di nuove idee e concetti: nel 2013 continuerà a farlo, ma in un nuovo spazio che ho deciso di dedicargli. Spero continuerete a seguirne le peripezie e a consigliarmi nuovi argomenti da esplorare!

Il “nuovo” Pensiero Distillato

Là fuori circolano da secoli miriadi di teorie più o meno scientifiche, si parla di sviluppo, di parla di crisi, si parla… ma di cosa si fa veramente esperienza? Di che cosa noi facciamo esperienza quotidianamente? Stiamo bene, stiamo male? Siamo felici, siamo tristi? Siamo soddisfatti, siamo frustrati?

Ognuno segue il proprio cammino, cerca la propria strada, alcuni consapevolmente altri meno, ma ogni cosa che facciamo o diciamo o pensiamo o desideriamo parte sempre da dentro, è qualcosa che scatta internamente. Noi stessi siamo il nostro primo terreno di esplorazione, arduo, impervio, faticoso, esaltante, stimolante, entusiasmante.

Il viaggio continua… 😉

Foto in apertura di Vin on the move

Last modified: 22 Ottobre 2019