Scritto da Storie e aforismi

La felicità di Lama Gendun Rinpoche

La felicità non si può raggiungere con lo sforzo o con la volontà, perché è già qui, nel rilassarsi e nel lasciar andare.
Datti pace, non c’è niente da fare. Qualunque cosa sorga nella mente non ha la minima importanza, perché è del tutto privo di realtà.
Non restarne coinvolto. Sospendi il giudizio.

Lascia che il gioco venga come vuole,
che nasca e muoia senza cambiare nulla,
e tutto svanirà e riapparirà, all’infinito.

Solo perché la ricerchiamo, la felicità ci sfugge.
Come un arcobaleno, che inseguiamo senza raggiungerlo mai. Certo, è irreale ma da sempre è con te e ti accompagna ovunque.
Non credere alla realtà delle esperienze, belle o brutte: sono altrettanti arcobaleni. Nel tentativo di afferrare l’inafferrabile, consumi invano le tue forze. Ma non appena lasci la presa, ecco lo spazio: aperto, invitante, accogliente.
Usalo, dunque. Non ti manca nulla. Smetti di cercare. Non addentrarti nella giungla impenetrabile a caccia dell’elefante che è già a casa tranquillo.

Niente da fare,
niente da conquistare,
niente da volere:
e tutto accade spontaneamente.

Lama Gendun Rinpoche 

Foto di peaceful-jp-scenery

Tag:, Last modified: 27 Ottobre 2019