Vorrei che tutti quanti studiassero

Sia ben chiaro: per parte mia, io vorrei che tutti quanti studiassero. Per essere più precisa, io vorrei che tutti studiassero cose come Torquato Tasso. E Einstein, Kierkegaard, John Donne, Galileo, Aristotele (in greco) e Goethe (in tedesco). Le cose più difficili al mondo, insomma, ostiche, lontane; quelle per cui a un certo punto ti viene da mollare tutto e dici: basta, non ce la posso fare, ma poi magari dopo quattro ore o quattro giorni o quattro anni che ti ci arrovelli su, di colpo ... Continua a leggere

Per vivere bisogna sperare di Alain Ayache

Per vivere bisogna sperare, sperare ogni giorno che il domani venga a liberarti dall'angoscia... del domani. Non bisogna lasciarsi vivere, ma vivere in modo consapevole, non permettere che il tempo passi e ti scivoli fra le dita. Per vivere bisogna sognare a occhi aperti e dormire con un occhio solo, aguzzare le orecchie e tenersi mentalmente pronti a scattare. Per vivere pienamente bisogna cominciare con l'imparare a sopravvivere, esigere da se stessi sacrifici che nessun altro ... Continua a leggere

Nella vita ho imparato di Maya Angelou

Lei disse, "Ho imparato che ogni volta che decido qualcosa con il cuore aperto, di solito prendo la decisione giusta. Ho imparato che anche quando soffro, posso non identificarmi con quella sofferenza. Ho imparato che ogni giorno si dovrebbe entrare profondamente in contatto con qualcuno. Le persone amano un caldo abbraccio, o un'amichevole pacca sulla spalla. Ho imparato che ho ancora molto da imparare. Ho imparato che le persone dimenticheranno quello che dici, dimenticheranno ... Continua a leggere

Io so chi sei, ma tu sai chi sono io?

C’è una storia sull’invasione cinese del Tibet. Su una montagna himalayana sorgeva un monastero buddhista, attorno al quale si era formato un villaggio. Quando gli abitanti del villaggio seppero che l’esercito cinese stava avanzando si diedero alla fuga, sicché il comandante del battaglione cinese, al suo arrivo, s’infuriò perché non c’era nessuno da costringere ad organizzare i festeggiamenti di benvenuto. Così ordinò ai soldati di fare irruzione nel monastero e di sbudellare ... Continua a leggere

Danzare il sogno di Jamie Sams

Conobbi la Ruota di Medicina ai tempi dell’università. Ne rimasi affascinata, ma solo parecchi anni dopo avrei approfondito la conoscenza della tradizione pellerossa. C’era un concetto, in particolare, che sentivo affine seppur con una certa malinconia: si trattava del famoso saluto rituale lakota “Mitakuye oyasin”, il cui significato è “Siamo tutti fratelli”. Nelle culture aborigene come quella australiana o nativa americana vedevo la promessa di una diversa possibilità ... Continua a leggere